|

Partito lo scorso settembre, il progetto di alternanza scuola-lavoro di Leroy Merlin è entrato nel vivo lo scorso 12 marzo con i Cash Mob Etici, che terminaranno il 23 marzo. Previsto il coinvolgimento oltre 1.000 studenti delle scuole secondarie superiori. Il progetto ha l’obiettivo di formare i ragazzi sui principi della nuova economia, sull’etica nel fare impresa e sul consumo responsabile

Partito lo scorso settembre, il progetto di alternanza scuola-lavoro di Leroy Merlin è entrato il 12 marzo nel vivo con i Cash Mob Etici che coinvolgono oltre 1.000 studenti delle scuole secondarie superiori nei 48 punti vendita di tutta Italia.

Il progetto ha l’obiettivo di formare e informare i ragazzi sui principi della nuova economia, sull’etica nel fare impresa e sul consumo responsabile. Durante le sessioni di Cash Mob, in programma fino al 23 marzo, gli studenti visiteranno il negozio Leroy Merlin più vicino per conoscere in modo approfondito i prodotti in vendita e identificare quelli maggiormente sostenibili in termini di processo produttivo. Il Cash Mob Etico è infatti un modo concreto e coinvolgente per informare i consumatori sulle pratiche di sostenibilità messe in atto da un’azienda e premiarla con una recensione – tramite la app Voto col Portafoglio – o un acquisto.

I ragazzi analizzano in maniera critica, grazie alla guida dei collaboratori Leroy Merlin, i prodotti dei partner che hanno aderito al progetto – BBline, E. Vigolungo, Mapei, Polyglass, Bossini e Gruppo Boeroper segnalare i più etici all’interno della Gallery della sezione di Leroy Merlin sul sito Educazione Digitale.

Tutti gli utenti possono quindi votare i prodotti selezionati grazie dell’app Voto col portafoglio di Next Economia, che informa e sensibilizza la comunità verso una scelta dei beni responsabile, facendo conoscere le aziende più virtuose.

Conclusa la fase dei Cash Mob Etici, il progetto di alternanza scuola-lavoro proseguirà chiedendo ai ragazzi di sviluppare una campagna social sui propri canali, per promuovere i prodotti scelti nei punti vendita Leroy Merlin e incentivare così le persone a consultare la Gallery, assegnando il proprio voto all’impresa più etica. Il prodotto più votato premierà l’azienda produttrice come “Fornitore dell’anno”.

Il progetto di alternanza scuola-lavoro è promosso da Leroy Merlin in collaborazione con Next Nuova Economia Per Tutti e CivicaMente e si inserisce nell’offerta formativa che comprende i moduli sull’educazione ambientale sviluppati, da qualche anno a questa parte, nell’ambito del progetto Gli AmicoEco.

Gli AmicoEco sono delle iniziative didattiche multidisciplinari completamente gratuite che hanno coinvolto, dal 2014, circa 2.000 scuole primarie e secondarie di I grado e II grado. Ogni iniziativa prevede materiale didattico personalizzato per i docenti, tarato sulle specifiche esigenze psicopedagogiche della fascia d’età dei propri allievi.

Questo pacchetto formativo, che assicura 15 ore di attività di alternanza scuola-lavoro in modalità smartworking, si inserisce all’interno della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola), che prevede un monte ore obbligatorio di 400 ore di alternanza per gli Istituti Tecnici e 200 ore per i Licei.

Tags:
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
PIPPO

FACEBOOK

© 2008 - 2024 | Bene Comune - Logo | Powered by MEDIAERA

Log in with your credentials

Forgot your details?