|

Il 26 marzo, alle ore 15.00, si terrà – presso la sede nazionale delle ACLI nazionali (in via Giuseppe Marcora 18/20 – Roma) un seminario di approfondimento dal titolo: “Come cambia l’architettura del welfare italiano con l’introduzione del Reddito di cittadinanza”. L’evento è organizzato dalle ACLI nazionali, dal Patronato Acli, dal Caf Acli e da Enaip in collaborazione con il Cnoas (il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali)

Il 26 marzo, alle ore 15.00, si terrà – presso la sede nazionale delle ACLI (Palazzo Achille Grandi, via Giuseppe Marcora 18/20 – Roma) un seminario di approfondimento dal titolo: “Come cambia l’architettura del welfare italiano con l’introduzione del Reddito di cittadinanza”.

L’evento è organizzato dalle ACLI nazionali, dal Patronato Acli, dal Caf Acli e da Enaip in collaborazione con il Cnoas (il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali).

Il seminario rappresenta una prima occasione per approfondire la nuova misura di contrasto alla povertà e di accesso alle politiche del lavoro introdotta dal governo e per ragionare sull’impatto che la norma potrebbe avere sulle fragilità familiari.

 

 

PROGRAMMA

INTRODUCONO

Emiliano Manfredonia Presidente del Patronato Acli e Andrea Luzi, Presidente del CAf Acli

REDDITO DI CITTADINANZA

  • Una misura di contrasto alla povertà e di accesso alle politiche attive del lavoro a cura di Patronato Acli, Caf Acli ed Enaip
  • Valutazione d’impatto sociale sulle fragilità familiari, Gianmario GazziPresidente CNOAS

INTERVENGONO

Cristina Grieco Coordinatrice della Commissione Lavoro per la Conferenza delle Regioni

Pasquale Tridico Professore ordinario di Politica Economica all’Università Roma Tre

CONCLUSIONI

Roberto Rossini – Presidente nazionale ACLI e Portavoce Alleanza Contro la Povertà in Italia

COORDINA

Gianluca Budano – Consigliere della Presidenza nazionale ACLI

 

*Diretta streaming

Tags:
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
PIPPO

FACEBOOK

© 2008 - 2024 | Bene Comune - Logo | Powered by MEDIAERA

Log in with your credentials

Forgot your details?