Croste: Bob Marley, Che Guervara, Padre Pio

Alessandro Giuliani 20/03/2017

Domenica scorsa mi sono soffermato a osservare una ‘contingente trimurti’ costituita dai ritratti affiancati di Bob Marley, Che Guevara e Padre Pio. Mi è subito venuto da pensare quale destino avessero avuto le ‘rivoluzioni’ evocate dai tre personaggi..

Prima e seconda globalizzazione: effetti, reazioni, prospettive

Marco Moroni 13/03/2017

Secondo vari studiosi, la globalizzazione che stiamo vivendo è soltanto la seconda globalizzazione. Ripercorrere la storia della prima globalizzazione è utile per comprendere meglio quanto sta avvenendo oggi...

Disarmo

Fabio Cucculelli29/02/2016

Il termine si riferisce alla limitazione o all’abolizione degli armamenti bellici attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Viene accostato al concetto di non violenza e costituisce uno snodo fondamentale della nascita e dello sviluppo del movimento pacifista e non-violento

Sachs, un altro mondo è possibile

Marco Bonarini 13/03/2017

"Lo sviluppo sostenibile è caratterizzato da quattro dimensioni perché le tre tradizionali – sviluppo economico, inclusione sociale e sostenibilità economica – hanno bisogno di essere supportate da un quarto elemento: una buona governance"

Intervista a Luciano Gallino: "Contro la precarietà. Una politica globale del lavoro"

Pubblichiamo di nuovo un'intervista a Luciano Gallino, scoparso lo scorso 8 novembre, apparsa su Formazione & Lavoro nel 2008. Vogliamo ricordare così uno dei più grandi sociologi italiani a cui spesso abbiamo fatto riferimento

Home | Autori | Maria Grazia Rodomonte

Maria Grazia Rodomonte

E’ ricercatrice di istituzioni di diritto pubblico presso la facoltà di scienze politiche di Roma “La Sapienza” nella quale, a partire dall’anno accademico 2003-2004, è stata titolare di insegnamenti di istituzioni di diritto pubblico e di diritto regionale oltre che di numerosi moduli sulla giustizia costituzionale e sui diritti di libertà. Ha collaborato con la scuola di formazione politica”Laboratorio per la polis”. Tra le sue pubblicazioni la monografia sui “regolamenti regionali”, Giuffré, 2006 e numerosi saggi che spaziano dai temi del diritto regionale, alla giustizia costituzionale in Francia e in Italia, al sistema delle fonti. Nel 1995 è stata vincitrice del premio di laurea finanziato dalla Cassa di Risparmio di Roma e intitolato a Giuseppe Capograssi.